Roger a Stoccarda di nuovo alla caccia del n.1

Un Roger fresco e riposato è quello che si è presentato ai microfoni dei giornalisti per la conferenza stampa di inizio torneo. Un po’ annoiato dagli ultimi giorni di riposo, Federer è pronto per il rientro sul verde con un occhio già verso Wimbledon, ma con un pizzico di motivazione in più dato dalla classifica.


Roger Federer torna finalmente in azione a Stoccarda.

Dopo tre mesi di assenza, domani il Re scenderà in campo per il non facile incontro di primo turno con Misha Zverev, consapevole del fatto che conquistando la finale in terra tedesca potrà sorpassare ancora una volta Rafael Nadal in vetta alla classifica ATP.

Lo spagnolo, che ha confermato il suo status di No.1 mondiale domenica vincendo il suo undicesimo titolo di Open francese, è stato largamente elogiato dallo stesso Federe in conferenza stampa, che ha definito la sua un’impresa come “inimmaginabile”.

Puoi usare solo superlativi per descriverlo“, ha detto lo svizzero. “Vincere un singolo torneo 11 volte è inimmaginabile. Ma come lo ha fatto di nuovo è sembrato così facile. Non ho visto molto della finale perché stavo arrivando qui, ma non ho avuto bisogno di vederla per sapere quanto è forte e che risultati incredibili ha raggiunto“.

Come l’anno passato Federer ha scelto di saltare la stagione sul rosso e di presentarsi direttamente a Stoccarda dopo i Master 1000 americani. Quest’anno però a Stoccarda avrà qualche motivazione in più data dai soli 100 punti di distacco nel ranking dal maiorchino. “Penso che questo possa portare un po’ di extra motivazione“, ha detto Federer. “Però, il fatto di aver perso qui l’anno scorso al primo turno, mi resetta un po’ gli obiettivi, bisogna giocare un match alla volta e non pensare troppo avanti. Non che l’anno scorso non l’abbia fatto, ma sull’erba i margini sono molto sottili e non è così semplice, specialmente quando non giochi da tre mesi.

Quest’anno spero di poter trovare il mio ritmo un po’ prima. Sono molto entusiasta di essere qui e motivato. È passato un po’ di tempo da quando ho giocato gli ultimi match e ovviamente non voglio finire in una serie negativa di tre partite, dopo Delpo e Kokkinakis.

Ovviamente l’obiettivo principale del Re sarebbe conquistare il 21esimo slam a Wimbledon, e per fare ciò occorre molta attenzione soprattutto sul piano della preparazione fisica. “Tutti i giocatori ora hanno un sacco di tempo. Questa settimana, la prossima settimana, un’altra settimana. Vengo dalla vecchia generazione, quella che era abituata a giocare all’Open di Francia e poi avere poco tempo con Halle prima di andare direttamente a Wimbledon. Tutto era piuttosto frenetico. Ora sento che abbiamo molto tempo. Tuttavia, è necessario stare attenti la settimana prima di Wimbledon con gli infortuni. Per me è una bella sensazione tornare come campione in carica“.

“Se potessi scegliere tra battere Rafa sulla terra e vincere il Roland Garros o vincere Wimbledon, sceglierei Wimbledon!

Chissà… per il momento iniziamo a pensare al match di domani!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...