Federer: “Ora la pressione è su me e Murray”

Il numero 3 del ranking è consapevole che, dopo la precoce sconfitta di Djokovic, molte delle aspettative ora siano rivolte su di lui.


Non è stato un Middle Sunday di relax per Roger Federer. Dopo aver riposato sabato, lo svizzero domenica si è allenato di fronte ad alcuni fan molto particolari, i gemellini Leo e Lenny.

Una volta concluso l’allenamento Roger ha poi incontrato i media e durante la sua intervista con la BBC ha parlato ovviamente del tema del momento, ovvero della prematura uscita di scena di Djokovic, eliminato in quattro set dall’americano Sam Querry.

“Chiaramente è stata un’enorme sorpresa” ha dichiarato Federer. “Pensavo che Sam avrebbe potuto avere delle occasioni in un set o due, ma non avrei mai pensato che avrebbe vinto. Sono sicuro che sia stato solo un piccolo intoppo per Novak. Se sarà in forma, sarà ancora incredibilmente difficile da battere.”

Federer, consapevole delle forti aspettative che ora ci sono su di lui e sugli altri big rimasti in tabellone, ha aggiunto: “Novak era il detentore del titolo e il principale favorito per la vittoria finale. Ora la pressione si è spostata un po’ su Murray e un po’ su di me. È un’occasione, ma questo può giocare qualche brutto scherzo nella testa dei giocatori. Bisogna rimanere concentrati.” 

Infine Roger ha parlato dei suoi figli, che alle volte vanno a vedere i suoi match in tribuna.  Sorridendo, ha detto: “Mi chiedono sempre se possono portarsi qualche libro perché si annoiano!”

Già fra poche ore vedremo se Federer riuscirà a rimanere concentrato nell’ottavo di finale contro l’americano Steve Johnson.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...